In relazione al nostro precedente comunicato relativo alla sospensione dei termini dei versamenti contributivi e previdenziali a seguito dell’emergenza sanitaria COVID-19, si precisa che per le imprese aventi i codici ATECO, indicati nella risoluzione n. 14/E dell’Agenzia dell’Entrate del 21 marzo 2020, e che indicano le aziende del settore, trova applicazione la disposizione della prima parte del comma 8 dell’articolo 18 del D.L. 8 aprile 2020 n. 23 che testualmente recita: “Per i soggetti aventi diritto restano ferme, per il mese di aprile 2020, le disposizioni dell'articolo 8, comma 1, del decreto-legge 2 marzo 2020, n. 9, e dell'articolo 61, commi 1 e 2, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18,…”.

 

 

Per quanto sopra, tali imprese, che si avvalgono della sospensione dei versamenti contributivi di aprile 2020 senza condizionalità, devono comunicare tale loro intenzione alla Fondazione FASC, mediante l’invio per posta elettronica all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. di una comunicazione, sottoscritta dal legale rappresentante dell’azienda, con la quale dichiara di avvalersi di tale facoltà, dando indicazione del proprio codice ATECO, e indicando la scelta fra il pagamento in un'unica soluzione entro il 30 maggio 2020 o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal medesimo mese di maggio 2020.

Scarica la circolare in PDF